Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Meccanica-Imp.El.
Carrozzeria-Interni
Mercatino
Gallery

Moderatore: Francesca

zrncst
Messaggi: 4
Iscritto il: 16 set 2019, 17:52

Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da zrncst » 16 set 2019, 18:05

Buongiorno,
mi presento, mi chiamo Cristiano, ho 22 anni e sono della provincia di Udine.
Mi sono iscritto al forum per condividere la passione per il marchio e le sue auto.
Pochi giorni fa sono riuscito ad acquistare una Fulvia Zagato 1.3s II serie da restaurare.
L'auto non è mal messa e con se ho due motori 818.303.

Visto il lavoro totale da fare nell'auto, avrei pensato di provare a ricavare delle prestazioni maggiori a quelle di serie, ricavare un 10-20 cv in più.
Sapreste consigliarmi un po'?

Prendo in considerazione ogni opinione, che sia economicamente dispendiosa o meno.
Ringrazio in anticipo
Viva Lancia!
Ultima modifica di zrncst il 17 set 2019, 09:01, modificato 1 volta in totale.

PIER54
Messaggi: 630
Iscritto il: 05 giu 2018, 17:51

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagati

Messaggio da PIER54 » 16 set 2019, 23:39

Ciao, premesso che io lascerei perdere ( non la penso come te), bisognerebbe capire cosa ne vorresti fare. Nel senso che se vuoi fare gare e' un discorso se vuoi invece un Po più di brio senza aprire il motore e'un altro. Qualcosa in più senza spendere una fortuna (anche se tutto è relativo)
lo potresti ottenere sostituendo aspirazione( con tromboncini sfalsati o filtri spoertivi)e scarico sportivo (tutto) , le candele, e togliere un paio di chili al volano. La carburazione chiaramente va adeguata. Il risultato sono pochi pochi cv in più.
Diversamente puoi cambiare gli alberi
A Cammes (alleggeriti ) con diversa profilatura (7/800euro) senza esagerare (45/75 magari) e ci vai dietro, piu manovellismi cambi, (quindi pistoni,bielle,albero,volano)
più guadagni ( dimenticavo e tutti rigorosamente equilibrati.) Io direi che la prima soluzione potrebbe bastare magari con l equilibratura dell albero motore che fa abbastanza e se vuoi gli alberi a cammes e qui mi fermerei. Va be i carburatori , e' logico.
So di avere detto delle ovvietà ma non so cosa altro dirti, e ripeto accontentati dei cv che hai e tieni presente che sono motori vecchi.
Ciao

zrncst
Messaggi: 4
Iscritto il: 16 set 2019, 17:52

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da zrncst » 17 set 2019, 09:10

Ti ringrazio. La mia idea era quella di darle giusto un poco più di brio senza esagerare.
L'utilizzo che farei è stradale.
Ad ogni modo penso appunto che la modifica massima sarà quella della sostituzione dei cammes.
La sostituzione dello spinterogeno con uno elettronico è una buona operazione? Ho notato che molti parlano degli spinterogeni della 123ignition
Naturalmente con conseguente adeguamento di bobina, cavi e candele....
Come carburatori del Dell'orto/Weber da 40 (i tipici Alfa) vanno bene?

Giovanni85
Messaggi: 245
Iscritto il: 13 ago 2016, 13:01

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da Giovanni85 » 17 set 2019, 11:43

Ciao Cristiano, se posso darti un consiglio da profano, visto che vuoi avere una macchina da strada, è quello di limitarti a fare modifiche che non si vedano altrimenti quando ti interfacci con ASI per certificazioni/omologazioni ti trovi dei problemi.
Giovanni

PIER54
Messaggi: 630
Iscritto il: 05 giu 2018, 17:51

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da PIER54 » 17 set 2019, 15:13

Chiaro che se vuoi iscriverà devi farlo prima. Quello che hai detto è un Po quello che si vede in giro. Chiaro che con i Weber 40 ci vogliono anche le Cammes se no peggiori i basta.
Io rimango della mia idea: aspirazione diretta e scarico e volano.
Comunque con una buona pulizia del motore tutto, equilibratura albero, e alleggerimento del volano dovresti ottenere un miglioramento significativo, mantenendo l originalità. Tieni presente che io ne so poco. Ciao

SilvanoMaiolatesi
Messaggi: 1123
Iscritto il: 12 set 2016, 00:01

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da SilvanoMaiolatesi » 17 set 2019, 15:41

Io con la mia coupè rallye 1.3s che ha lo stesso motore della tua, ho cercato di metterla a punto in ogni particolare a cominciare dalla revisione dei carburatori, se tutto è a posto da soddisfazioni anche così e tutto è rapportato anche con i freni che sono quello che sono....
Se il motore va bene, ti consiglio di non aprirlo, se non trovi chi ci sa mettere le mani (e non è facile) ti potresti trovare a passare notti con il mal di stomaco....e di portafogli.
Ciao.

PIER54
Messaggi: 630
Iscritto il: 05 giu 2018, 17:51

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da PIER54 » 17 set 2019, 17:17

Concordo pienamente Silvano,
Se il motore va bene è solo cercarsi della grane.
Ma credo che Cristiano proseguirà nei suoi propositi.
Del resto , se ancora ti ricordi, sei stato giovane anche tu.
Tranquillo Cristiano la ns è solo invidia( pero anche esperienza),
comunque approfitto per dirti
(promesso ultima volta) pensaci bene. Hai la fortuna di avere una Zagato conserva la più che puoi.
Ciao

acca effe
Messaggi: 3198
Iscritto il: 09 feb 2011, 06:55

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da acca effe » 17 set 2019, 18:53

Un vecchio preparatore siciliano (proprio di Fulvia),diceva: "Non frugate il c..lo alla cicala...non canta più!".

irene832
Messaggi: 93
Iscritto il: 13 set 2014, 21:46

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da irene832 » 17 set 2019, 22:17

salve sono gianni si giusto aumentare le prestazioni...M a ti costano molto …( ma questo e 1 problema tuo) tieni presente che i motori delle fulvia,,non accettano chiavi sono molto delicati funziona bene solo se non lo tocchi io ho passato notti intere a toccarli addirittura avevo sostituito i 16... bolloni della testata con dei fiat...125 filetto da 10mm..chiave 17..i suoi originali non resistono puoi allegerire il volano avrai piu ripresa S....Gianni

Claud92
Messaggi: 132
Iscritto il: 31 lug 2012, 19:32

Re: Preparazione 818.303 Fulvia Zagato

Messaggio da Claud92 » 17 set 2019, 22:58

Se posso di re la mia, prima di tutto mi accerterei dello stato d'uso del motore. Fuma? Mangia olio? Se questo non si verifica, non lo toccherei. Mi limiterei a una revisione dei carburatori, alla sostituzione delle tubazioni benzina e dei fili candele. Un'occhiata all'impianto elettrico va sempre bene, perché tanti mal funzionamenti vengono proprio da lì.
Sostituire gli alberi a camme per ricavare potenza in più, non va bene. Ti troveresti con un'auto poco fruibile, con potenza e coppia solo in alto e ripresa dal basso pari a zero, cioè l'esatto contrario di un'auto godibile per l'utilizzo stradale che intendi farne. L'elaborazione di un motore non è cosa semplice. Se ti limiti a qualche cavallo non te ne accorgi nemmeno. Chi te lo fa fare? Se voi di più, è un lavoro che richiede una somma di interventi congiunti che riguardano tutto il complesso, dalle candele alla trasmissione, passando per semiassi, volano, disco frizione, cambio e rapporto finale. E poi devi adeguare l'assetto, perché, come insegnano i preparatori, non vi è aumento di potenza che possa compensare un assetto sbagliato.
Tieni conto anche che i motori Fulvia richiedono l'intervento di manodopera MOLTO specializzata ed esperta, tipo quello che era Castelli per fare un nome, che negli anni Settanta preparava le Fulvia coupé anche per uso stradale. Diversamente te ne pentiresti.
Hai una bella Fulvia Zagato, goditela originale che va meglio di quello che riusciresti a fare preparandola artigianalmente.

P.S. alleggerire il volano è una cosa che va calcolata, non può essere fatta "un tanto al chilo". L'alleggerimento aumenta il grado di irregolarità periodica, con pericolo di innescare vibrazioni per sovrapposizione di frequenze proprie (e sarebbe distruttivo per il manovellismo). E non si tratta di dire: "beh, risolve l'equilibratura"; non risolve nulla, è una questione di momenti d'inerzia e di masse.

Rispondi

Torna a “Fulvia”