Quale comportamento nel futuro.............

Parole in libertà

Moderatori: Elettriko, kmcac

MAIMONE
Messaggi: 2970
Iscritto il: 25 apr 2011, 16:34

Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da MAIMONE »

Nei propositi per il nuovo anno ne ho uno per tutti penso che occorrera' molta pazienza per sopportare quello che accadra' tante sono le variabili in ogni settore , molte incertezze in questo settore e sinceramente non so cosa pensare nel futuro che va molto velocemente contoo su i vostri pareri amici?
SilvanoMaiolatesi
Messaggi: 1262
Iscritto il: 12 set 2016, 00:01

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da SilvanoMaiolatesi »

Caro Roberto, per il futuro meglio non pensarci e vivere alla giornata, l'anno appena cominciato è bisesto e facciamo tutti gli scongiuri affinchè non sia funesto, ma gli ultimi bisesti mi sà che hanno confermato la regola, i venti di guerra in Africa, il nostro traballante governo (non so se ancora possa chiamarsi governo o sgoverno) non promettono niente di buono ed ennesimo incidente con due giovani donne uccise da un ubriaco in auto a 20 km da casa mia.... :roll:
MAIMONE
Messaggi: 2970
Iscritto il: 25 apr 2011, 16:34

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da MAIMONE »

Grazie Silvano per il consiglio, e gli altri pareri cari amici?
acca effe
Messaggi: 3261
Iscritto il: 09 feb 2011, 06:55

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da acca effe »

Il mio parere,Roberto?
Ho paura, più che impaurito, sono angosciato. Sono vecchio. Sono nato durante la seconda guerra mondiale. Naturalmente, ero troppo piccolo per aver ricordi di quel periodo tremendo, ma ho ancora negli occhi, oltre all'immagine della mia citta distrutta dalle bombe, il terribile dopoguerra, con la disperazione di tante famiglie, che avevano difficolta a procurarsi anche i generi di prima neessita. Non c'era più niente.
Parlando poi di automobili, La Fiat aveva cercato di rimettere in piedi il settore auto. Ricordo che mio padre aveva ordinato una 500 "giardiniera legno", che gli era stata consegnata addirittura dopo un paio di anni. Nel frattempo si era arrangiato con una Topolino "balestra corta", presa da un centro di recupero di auto scampate alla demolizione. Mi ricordo questo immenso piazzale, con delle auto che venivano "assemblate" con pezzi di altre auto simili. Per darti un'idea, da 5 auto, prendo pezzi salvabili da una e dall'altra, riuscivano a metterne in piedi una (ovviamente non omologabile Asi!
Questa è la ma angoscia.
L'epidemia, anzi, la pandemia, prima o poi finira.
E dopo? Come faranno tante aziende, tanti piccoli artigiani, commercianti, negozianti, a rimettersi in piedi per sopravvivere?
Ecco quello che mi fa veramente paura. Gia assistiamo alle "imprese" dei primi ignobili sciacalli, che speculano in maniera indegna sulla disperazione della gente. Esattamente come nel dopoguerra e dintorni. "Niente di nuovo sotto il sole (italiano)".
Ecco quello che temo di più-
Luciano.
SilvanoMaiolatesi
Messaggi: 1262
Iscritto il: 12 set 2016, 00:01

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da SilvanoMaiolatesi »

Grazie Luciano per lo spaccato dell'epoca che ci hai raccontato, purtroppo ci troviamo di fronte ad una guerra vera e propria contro un nemico tanto più pericoloso perchè invisibile che ormai colpisce tutto il mondo. Anche nelle precedenti crisi economiche si parlava di guerra mondiale finanziaria, ma quelle ci toccavano il portafogli mentre ora oltre all'economia ci tocca anche la vita stessa. Ogni giorno è un bollettino di guerra sempre più allarmante, l'unica cosa positiva, per ora, è che in Cina pare si siano fermati i decessi, ma bisognerà vedere se è una cosa definitiva. Non ci resta che sperare di raggiungere al più presto anche noi la discesa dei decessi, poi per le macerie economiche ci rimboccheremo le maniche, come abbiamo fatto negli anni passati.... :roll:
PIER54
Messaggi: 646
Iscritto il: 05 giu 2018, 17:51

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da PIER54 »

Ma si dai, speriamo poichè così si ha da fare,
essendo io ottimista per natura, penso che sarà lunga tornare alla normalità, poichè è come il raffreddore all'asilo, il primo lo attacca agli altri, fa il giro,e l'ultimo lo riattacca al primo e cosi via.
Si arriverà alla normalità solo con il vaccino.
Luciano, voi siete fortunati, poichè quello del quale vivete oggi, non è replicabile da parte di terzi, cinesi compresi (leggi turismo e agricoltura, il resto lo avete già perso negli anni indietro)
Più difficile nell'Italia del nord, sopravviveranno solo le eccellenze, il resto andrà in malora, tante piccole realtà spariranno affossati dalla crisi (non mi stancherò mai di dirlo maledetta globalizzazione).
Dai, bando agli ottimismi, forza Italia e tutti a casa. (sono uscito 3 volte in 21 gg per spesa e non ho le vecchiette a portata di mano)
Ciao-
acca effe
Messaggi: 3261
Iscritto il: 09 feb 2011, 06:55

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da acca effe »

Ciao, Pier. Anche io sono ottimista per natura, ma la situazione, purtroppo, la vedo triste, molto triste.
L'epidemia deve finire, per forza, ma dopo?.Anche da noi tante attività hanno dovuto chiudere i battenti. Artigiani, piccoli commercianti, si sono trovati di colpo senza alcun reddito, Spesso gli aiuti promessi dallo Stato, non basteranno neppure a pagare il fitto dei loro locali di lavoro. E per dare da mangiare alle loro famiglie? Io penso che aumentera la delinquenza. Il bisogno e la disperazione, sono cattivi consiglieri, capaci di spingerli al compimento di gesti sconsiderati, che mai, in tempi normali, si sarebbero neppure sognati.
Per certi versi ti do ragione, se dici che nella mia regione, siamo più fortunati. Infatti i casi di contagio, sono tutti "da importazione".
Da noi non esistono inquinamenti da smog e polveri sottili, il vento, che non manca mai, spazza via tutto.
Io, da profano, penso che ci sia un nesso fra l'inquinamento e la diffusione di questo maledetto virus. Penso che lo smog, prodotto da industrie, riscaldamenti,in maniera irrilevante anche dalle emissioni degli scarichi delle auto, tenga in perenne sospensione questi batteri nell'atmosfera, non "pulita"dal vento. E' un prezzo che dobbiamo pagare al progresso, inutile girarci intorno.
Auguriamoci di venirne fuori presto, da questa maledetta epidemia, che sta compiendo ogni giorno delle vere e proprie stragi.

Luciano.
PIER54
Messaggi: 646
Iscritto il: 05 giu 2018, 17:51

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da PIER54 »

Spero che la ns situazione serva da lezione a voi isolani,
non sottovalutate la cosa come abbiamo fatto noi,( per interesse o negligenza e coglionaggine)
pochi casi diventano molti alla velocità della luce.
Dai speriamo che esca al più presto il vaccino, qualche cosa sta già muovendo.
Ciao .
A casa mi raccomando.
acca effe
Messaggi: 3261
Iscritto il: 09 feb 2011, 06:55

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da acca effe »

Pier, non credo che abbiate sottovalutato la cosa per stupidita, negligenza o coglionaggine. Penso che tutti "nordisti o sudisti", non avessimo idea del nemico che avevamo da combattere. Non lo si conosceva e si pensava fosse possibile evitare contagi, con piccoli accorgimenti di carattere igienico.
Poi la cosa ha assunto dimensioni tali da sfociare in vera e propria tragedia.
Quindi, non negligenza o stupidita, ma disinformazione,mancata conoscenza del pericolo reale di questo virus.
Quello che mi manda in bestia, sono quegli imbecilli, per usare un eufemismo, che continuano ad organizzare riunioni, festicciole private, e similia,magari dando retta agli sproloqui in materia di quel coglione di Sgarbi. Questo individuo, deve necessariamente e obbligatoriamente andare controcorrente, con la sua irritante prepotenza e il suo uso di parolacce ed insulti personali. Mi meraviglia una cosa: Perché uno stronzo del genere,viene ancora chiamato (e profumatamente pagato) a presenziare a diversi dibattiti in televisione.
Anzi, non mi meraviglia affatto, considerando che noi italiani guardiamo "il grande fratello", l"isola dei famosi" "Temptaton island" e atrocità del genere.
Certo che non esco. Ho paura, come debbono averla tutti gli esseri che ragionano.
Ciao.
Luciano.
SilvanoMaiolatesi
Messaggi: 1262
Iscritto il: 12 set 2016, 00:01

Re: Quale comportamento nel futuro.............

Messaggio da SilvanoMaiolatesi »

Sgarbi viene chiamato perchè fa ascolti ed il dio denaro è sopra ogni altra cosa. Se noi abbiamo più morti della Cina è chiaro che si è sottovalutato il virus, ma sotto questo aspetto siamo in buona compagnia anche di Francia, Inghilterra, Spagna ed USA, anzi gli inglesi ed americani hanno fatto anche peggio di noi, hanno cambiato idea all'ultimo momento quando i morti stavano aumentando a dismisura. Da noi, sebbene il governo abbia dichiarato l'allerta per 6 mesi a partire dal 31 gennaio, si è poi proceduto a zigo-zago, tra le polemiche politiche più disparate, senza provvedere a rifornirsi di materiale medico come mascherine e respiratori, anzi, si è scoperto che a metà febbraio è stato inviato in Cina una grande quantità di questo materiale che poi ci sarebbe servito come il pane!
Rispondi

Torna a “Lancia Cafè”